Inserimento di un nuovo dipendente: i passaggi fondamentali

In occasione del lancio del nuovo modulo di Cezanne HR dedicato all’Onboarding ed alla gestione dei processi aziendali, da alcune settimane nel nostro blog stiamo affrontando il tema dell’inserimento in azienda dei neo-assunti; abbiamo già sottolineato come sia un aspetto fondamentale per la buona riuscita del rapporto professionale, riuscire a mettere a proprio agio un nuovo arrivato fin dal principio: i primi mesi sono infatti fondamentali per far sì che la persona comprenda a fondo il proprio ruolo all’interno dell’organizzazione, condivida vision e cultura aziendale e riconosca gli obiettivi di business fissati.

L’onboarding non è un processo semplice, coinvolge molti attori (HR, management, colleghi…) e si compone di svariate fasi. Troppo spesso questo porta ad una sottovalutazione: si tende a ritenerla una perdita di tempo prezioso dedicabile ad altre attività, manca di organizzazione e buona comunicazione. È invece fondamentale fare in modo che sia un processo efficiente e ben curato, che riesca a soddisfare tutte le parti in causa.

Abbiamo individuato alcuni aspetti di un buon processo di onboarding che non possono assolutamente essere trascurati:

  • Scadenze

Abbiamo detto che si tratta di un percorso lungo, proprio per questa ragione è importante fissare con attenzione le scadenze e far sì che ogni persona coinvolta le rispetti.

  • Obiettivi

Devi fissare dei traguardi chiari durante l’onboarding, in modo che tutti sappiamo cosa si vuole ottenere da questo processo. Ma ricordati di tenere anche in considerazione gli obiettivi e la vision di business e di chiarirli fin da subito al nuovo arrivato così che possa condividere ed immergersi nella cultura aziendale.

  • Informazioni

Ripensa al senso di spaesamento che hai provato il tuo primo giorno di lavoro; non saresti stato felice se qualcuno avesse provato a ridurlo? Ecco cosa devi fare con un nuovo arrivato: cercare di fargli avere fin da subito tutte le informazioni necessarie per potersi inserire ed acquisire autonomia rapidamente. Policy aziendali, prassi dell’ufficio… tutto è utile! Ricordati però allo stesso tempo di non sovraccaricarlo, non potrà tenere a mente tutto subito, evita quindi le informazioni superflue o che possono tornare utili anche in un secondo momento.

  • Dotazioni

Sembra una banalità, ma succede spesso che una persona arrivi per il suo primo giorno di lavoro e non si sappia quale sia la sua scrivania, non ci si sia procurato il computer e tutto il necessario per cominciare a lavorare. Evita di farti trovare impreparato su questi aspetti pratici!

  • Persone

Abbiamo detto che un buon processo di onboarding coinvolge numerose figure aziendali; assicurati che nessuno lo prenda sotto gamba e che sia ben chiaro a ciascuno quali sono i propri compiti e le tempistiche entro cui portarli a termine.

  • Formazione

Chiunque arrivi in azienda avrà bisogno di attività formative ritagliate sulla sua esperienza precedente e sul ruolo che andrà a ricoprire. Dedica un po’ di tempo a preparare un piano formativo efficiente che lo aiuti ad ottenere tutte le competenze necessarie, ma non abbandonarlo durante il percorso: fissa dei momenti di confronto in corso d’opera in modo da avere sempre sotto controllo come proceda l’attività e se vi sia l’esigenza di aggiustare il tiro.

Potrebbe interessarti anche…

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati.
Per maggiori informazioni, si prega di leggere il nostro impegno per la Privacy.