Come lasciarsi il lavoro alle spalle quando si va in vacanza

Si sente profumo di di crema solare nell’aria questa settimana. I ritmi di lavoro cominciano a rilassarsi e i dipendenti si preparano a partire per la pausa estiva.

Una recente ricerca dell’Istituto di Leadership e Management suggerisce, tuttavia, che l’avvicinarsi delle vacanze estive è in realtà uno dei momenti più stressanti dell’anno e che molti manager non saranno pienamente in grado di “spegnere il cervello” durante il meritato periodo di riposo.

Più della metà dei dirigenti intervistati ha dichiarato che avrebbe continuato a lavorare durante le ferie. La maggior parte continuerà a leggere e rispondere ai messaggi di posta elettronica, mentre quasi un terzo ha detto che avrebbero risposto anche alle telefonate.

Non c’è dubbio che alla base di questa apparente incapacità dei manager di rilassarsi e distendersi risieda il difficile momento economico. Può risultare assai arduo staccare la spina se ci si trova di fronte ad un carico di lavoro imponente o se si è preoccupati di conservare il posto di lavoro. Lasciarsi il lavoro alle spalle può essere particolarmente complicato in una PMI, dove spesso mancano le risorse in grado di gestire le attività in nostra assenza; inoltre, grazie alle più recenti tecnologie siamo sempre in contatto.

Staccare la spina durante le ferie è fondamentale per tornare in ufficio rinvigoriti e pieni di energia. Allora come fare per assicurarsi il giusto relax, ricaricare le pile e lasciarsi davvero l’ufficio alle spalle quando si va in vacanza?

Dare il buon esempio

Se siete il proprietario o l’amministratore di una PMI, la verità è che probabilmente non sarà possibile essere completamente irraggiungibili mentre si è in vacanza. Ma si può dare il buon esempio, facendo capire a tutti che si può essere contattati solo in situazioni di emergenza o laddove è richiesta una decisione vitale che proprio non può aspettare. Se i dipendenti vedono il loro capo inviare email da bordo piscina, sentiranno di dover fare lo stesso. Quindi adottate il modello comportamentale che desiderate incoraggiare e siate chiari con i vostri collaboratori che non vi aspettate siano costantemente reperibili mentre prendono il sole in spiaggia.

Stabilire i confini

Magari non sarà possibile lasciare il Blackberry spento, ma non è nemmeno necessario controllarlo ogni cinque minuti. Se avete veramente la necessità di controllare la posta, datevi una regola per farlo ad esempio solo una volta al giorno, magari quando rientrate nella stanza a fine giornata. In questo modo il lavoro non sarà un pensiero costante, i vostri collaboratori sapranno quando possono contattarvi se hanno veramente bisogno e potrete concentrarvi a rilassarvi e trascorrere del tempo con famiglia e amici.

Fidarsi del Team

La vostra vacanza offre l’opportunità per i membri del team di sprigionare le ali ed assumersi più responsabilità. Fate sapere che avete fiducia nelle loro capacità e che condividete che prendano decisioni in vostra assenza. Chiarite compiti e obiettivi in modo che tutti sappiano che cosa vi aspettate da loro. Se i vostri dipendenti sanno che vi fidate di loro, è improbabile che vi deluderanno.

“Svuotare” la lista delle cose da fare

Assicuratevi di fissare del tempo libero in agenda per evadere tutti i compiti veramente importanti prima di partire. Se focalizzate gli ultimi giorni prima delle vacanze su incontri e meeting, non sarà possibile portare a termine i vostri compiti, e finirete per andare via con numerosi attività lasciate incompiute. Non sarete in grado di staccare la spina e rilassarvi, e con maggiore probabilità ci saranno un progetto o un problema che torneranno ad assillarvi mentre siete lontani. Mettete da parte un sacco di tempo nella vostra agenda per prepararvi e per far fronte ad eventuali emergenze dell’ultimo minuto.

Un corretto passaggio di consegne

Se date le istruzioni all’ultimo minuto mentre state correndo fuori dall’ufficio, è assai più probabile che i vostri collaboratori rimangano con dubbi e domande cui non potranno avere risposta. Questo comporta che nella migliore delle ipotesi sarete disturbati mentre intenti a rilassarvi, oppure scoprirete al vostro rientro che attività importanti sono rimaste in stallo e i clienti non sono soddisfatti. Un adeguato passaggio di consegne con il team consente di aggiornare tutti sullo stato di ogni progetto, quali problematiche potrebbero sorgere in vostra assenza e dove si possono trovare documenti e file importanti. Se le persone sono allineate con quello che sta accadendo, ci sono maggiori possibilità che tutto proceda senza problemi mentre siete lontani.

 

Auguriamo a tutti una serena vacanza…..e un vero e proprio break dall’ufficio.

Potrebbe interessarti anche…

Richiedi una demo

Senza alcun impegno, inviaci i tuoi riferimenti attraverso il seguente form e ti contatteremo

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la nostra Policy della Privacy.

Iscriviti!

Sottoscrivi la nostra Newsletter per ricevere altri articoli come questo.