Come sta cambiando il mondo del lavoro e cosa comporta per i professionisti delle HR

Se dobbiamo fidarci di un recente report stilato da HayGroup, il mondo HR è alla soglia di una vera rivoluzione. Nuovi trend sociali, tecnologici, demografici ed ambientali stanno trasformando radicalmente sia le strutture organizzative che i modelli di gestione del personale. La funzione HR, suggerisce Hay, gioca un ruolo fondamentale nell’agevolare le aziende a comprendere e prevedere i cambiamenti in atto, nonostante sia opinione diffusa tra i business leader che vi sia ancora molta strada da percorrere prima che la professione possa acquisire una posizione come guida strategica per il business.

Punto chiave del cambiamento sarà la capacità della funzione risorse umane di fare un utilizzo strategico delle informazioni che ha ora a disposizione. I software HR hanno avuto un grande sviluppo negli anni recenti, tanto che i sistemi di ultima generazione offrono alle aziende accesso a dati precisi ed accurati, dalle assenze e performance, fino ad una valutazione del coinvolgimento dei dipendenti.

Essere in possesso dei dati non risulta tuttavia sufficiente in sé; chi si occupa di risorse umane deve sviluppare la capacità di analizzare i retroscena degli avvenimenti ed aiutare le aziende ad utilizzare queste informazioni come supporto per le loro strategie di lungo termine.

Il rapporto di Hay suggerisce che i professionisti HR affronteranno una transizione simile a quella già sperimentata dai loro colleghi dell’ambito finanziario, dove il focus si è spostato da un mero report dei numeri alla necessità di fornire conoscenze più utili all’attività decisionale.

Vediamo come questi “big data” e questa nuova generazione di tecnologie di cui tanto si sente parlare, possono aiutare la funzione HR ad avviare nuove modalità di lavoro ed a trasformarsi in consulenti fortemente proattivi ed orientati alle soluzioni di cui le società hanno realmente bisogno:

Eliminano sprechi di tempo

Spesso le HR perdono una quantità significativa di tempo svolgendo banali mansioni amministrative che possono facilmente essere automatizzate. Se liberiamo il team risorse umane da attività come gestire le richieste di ferie o permessi, o monitorare i giorni di malattia, avrà maggiore tempo per concentrarsi sugli aspetti realmente strategici del proprio ruolo.

Offrono maggior autonomia decisionale al management

Se il line manager ha facilmente a disposizione informazioni aggiornate sul suo team, sarà in grado di gestirlo con maggiore efficienza. Potrà individuare più rapidamente lacune di competenza ed apportare cambiamenti prima che queste diventino un problema. Potrà riconoscere tendenze che richiedono particolare attenzione, come un ingiustificato assenteismo, ed attivare strategie per contrastarle. Inoltre mettere a disposizione del manager gli strumenti per gestire al meglio la propria squadra rinforza il messaggio che amministrare il team non sia un compito addizionale al lavoro quotidiano, ma che, al contrario, sia un’attività quotidiana. In più fa sì che determinate problematiche possano essere risolte all’interno del team senza dover richiedere un intervento da parte della funzione risorse umane.

Forniscono gli elementi per prendere decisioni strategiche

Le analitiche HR possono essere utilizzate per creare statistiche ed informare la direzione su qualsiasi argomento, dall’acquisizione di nuove leve alla retention delle persone chiave. I software di ultima generazione sono progettati con una business intelligence interna che aiuta le aziende a mettere in relazione le informazioni ed attribuire loro un senso, in modo molto più rapido e semplice rispetto al passato. Forte di queste informazioni, la funzione risorse umane potrà promuovere e guidare il cambiamento, piuttosto che attenersi semplicemente a prenderne atto.

Facilitano la collaborazione e stimolano l’innovazione

Le modalità in cui il lavoro è organizzato stanno mutando radicalmente; in una cultura globale 24/7, diventa fondamentale agevolare procedure lavorative più collaborative. Assistiamo per esempio ad un rapido sviluppo di team di lavoro virtuali, così come di gruppi di lavoro per specifici progetti a breve termine, che vengono poi rapidamente sciolti. L’ultima generazione di software HR incorpora piattaforme social che permettono alle persone di avere accesso ad informazioni, condividere idee e suggerimenti, anche al di fuori del loro ambito abituale. Questo permette una maggior connessione della forza lavoro ed agevola la nascita di un ambiente in cui l’innovazione può fiorire e crescere.

Rafforzano il coinvolgimento

Gli stessi portali social consentono di costruire un maggiore coinvolgimento con i dipendenti. Permettono per esempio, di richiedere feedback a cadenza regolare, piuttosto che doversi affidare ad indagini statiche o annuali; di ricercare input per iniziative pianificate e di rispondere con rapidità così da dissipare eventuali lamentele o di reagire efficacemente a qualunque preoccupazione sollevata dallo staff. Diverse ricerche mostrano che le aziende in cui vi è un alto coinvolgimento, in cui i dipendenti sentono di avere accesso agli strumenti di cui hanno bisogno, i livelli di prestazione tendono ad essere notevolmente più elevati rispetto ai loro competitor.

Nella tua azienda la funzione risorse umane è in evoluzione? Stai facendo un utilizzo strategico dei dati HR che hai a disposizione? Facci sapere come le HR analytics ti stanno agevolando!

Potrebbe interessarti anche…

Richiedi una demo

Senza alcun impegno, inviaci i tuoi riferimenti attraverso il seguente form e ti contatteremo

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la nostra Policy della Privacy.

Iscriviti!

Sottoscrivi la nostra Newsletter per ricevere altri articoli come questo.