La fine dell’anno per il team HR: come affrontarla.

Dicembre si presenta sempre come un mese frustrante e complicato per il dipartimento HR di un’azienda: vorreste mettere in pratica nuove iniziative che però soccombono dietro all’urgenza delle attività di chiusura dell’anno, vorreste dotarvi di tecnologie abilitanti che migliorino i vostri risultati, ma il budget rimasto a disposizione è risicato e quello per l’anno nuovo ancora in fase di definizione.

La sensazione è quella di essere inciampati in una palude e di non riuscire più a muoversi: ogni progresso sembra impossibile. È necessario trovare una strada praticabile per non rimanere bloccati dall’incertezza, probabilmente più facile a dirsi che a farsi in un ambiente ed un periodo frenetico e sempre in evoluzione.

Ma vi sono alcune strategie che chi si occupa di Risorse Umane può mettere in pratica per gestire al meglio la chiusura dell’anno e ripartire nel 2017 con il piede giusto.

Concentrati su ciò che hai sotto controllo

Quando sei circondato da situazioni che cambiano rapidamente, può essere difficile fare progressi nella strategia di business; anche se molto di ciò che accade è fuori dalla tua sfera di influenza, cerca di individuare degli aspetti che riesci invece a mantenere sotto controllo.

Probabilmente non avrai l’approvazione del board per avviare un nuovo programma di coinvolgimento dei dipendenti poiché temono che possa risultare poi incongruente con le altre iniziative pianificate per l’anno a venire. Ma magari puoi lavorare con il management in modo meno strutturato per aiutarli a comprendere come motivare al meglio il loro team e mantenere le persone coinvolte anche in una fase di incertezza.

Piuttosto che preoccuparti delle aree che sfuggono dalla tua influenza, concentrati sugli aspetti in cui puoi fare la differenza. Scoprirai che puoi fare molto più di ciò che ti aspetti.

Procedi per gradi

Suddividere i progetti più corposi in tante piccole fasi, li renderà più facilmente gestibili ed aiuterà a fare progressi.

Facciamo un esempio: vorresti dotarti per l’anno prossimo di un software per la gestione delle risorse umane, ma il direttore finanziario è restio ad approvare l’investimento perché l’anno si sta chiudendo leggermente sotto il target desiderato e gli investimenti per l’anno prossimo si concentrano sulle attività commerciali. Convincerlo ad acquistare un sistema completo sarà difficile, ma puoi proporre un compromesso: potresti cominciare proponendo l’acquisto di un solo modulo, quello con le funzionalità più utili nel breve termine che vi aiuti a sistemare le anagrafiche dei dipendenti, archiviare i documenti e visualizzare la struttura organizzativa aziendale. Partiti con un piccolo investimento iniziale, avrete modo di dimostrare la validità della scelta fatta ed aggiungere in itinere altri moduli con le funzionalità a voi necessarie.

Individua dei sostenitori

Il management aziendale troverà diverse scuse per bloccare le tue iniziative: “Non abbiamo il budget, non è una priorità, siamo in una fase di ristrutturazione…” Spesso però la vera ragione è banale, semplicemente non comprendono a fondo i vantaggi per il business delle tue proposte. Cerca di dimostrare razionalmente cosa speri di ottenere, magari presentando una case study di successo che spieghi come la tua idea può aiutare la crescita dell’azienda e garantire un risparmio allo stesso tempo. Impegnati per comprendere le vere ragioni della riluttanza che incontrerai così da trasformare gli scettici in complici e sostenitori.

Mantieni una mentalità aperta

L’istinto sarà quello di abbandonare la tua idea se senti di avere fatto tutto ciò che potevi, ma ancora non hai avuto riscontri positivi. Ti consigliamo invece di fare un passo indietro e domandarti se possa esserci un’altra via da percorrere.

Facciamo un altro esempio: il tuo piano di formazione e sviluppo è stato rifiutato perché troppo costoso e perché sottrae troppo tempo ai dipendenti. Pensa quindi a delle soluzioni alternative. Potresti gestire parte del programma formativo internamente, invece di affidarti a fornitori esterni? Sono a disposizione risorse o corsi di formazione gratuiti o a basso costo che potete sfruttare? Vi sono attività che possono essere condivise con altre aziende così da condividerne i costi?

Assicurati insomma di non aver focalizzato tutta la tua attenzione su un’idea senza esplorare le opzioni alternative.

Allena la tua resistenza

Le tue proposte vengono sempre rifiutate? Non offenderti ed inasprirti! Molto probabilmente stanno solo cercando di comprendere cosa sia meglio per la crescita del business.

Assumi un nuovo punto di vista e sfrutta le obbiezioni ricevute per costruire un dialogo che aiuti a comprendere cosa potrebbe funzionare. Il management potrebbero essere restio ad introdurre una nuova modalità di valutazione delle performance perché prevedono una ristrutturazione ed i responsabili del processo cambierebbero. Un confronto aperto su questo potrebbe mostrargli come modificare le modalità di valutazione possa aiutarli ad identificare le persone adeguate ad un ruolo di responsabilità nella nuova struttura che hanno in mente.

auguri

Potrebbe interessarti anche…

Richiedi una demo

Senza alcun impegno, inviaci i tuoi riferimenti attraverso il seguente form e ti contatteremo

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la nostra Policy della Privacy.

Iscriviti!

Sottoscrivi la nostra Newsletter per ricevere altri articoli come questo.