HR e Cloud: le previsioni per il 2016

L’ultima indagine di Sierra-Cedar ha dei risultati che non stupiranno i più: i software HR forniti nel Cloud come software as a service, sono al loro punto di svolta; di tutte le aziende coinvolte nel sondaggio il 50% ha già acquistato una soluzione HR SaaS.

Clouds

Non sono solo le grandi imprese a muoversi in questa direzione, se cerchi su Google “Software HR” faticherai ad individuare un fornitore che offra ancora sistemi in-house. Le soluzioni Cloud, per organizzazioni di qualunque grandezza, sembrano ormai una scelta obbligata.

Il focus è su chi beneficia del software, e sulla semplicità d’uso. Grazie all’accessibilità 24/7, alla sicurezza del self-service dipendenti, gli HR riescono a spostare il focus da attività amministrative ad altre funzionali alla crescita del business. I sistemi di Gestione Risorse Umane di ultima generazione consentono di risparmiare tempo pur soddisfacendo al meglio le esigenze di manager e dipendenti.

Sempre grazie al Cloud, i costi si sono significativamente ridotti: sistemi una volta accessibili solo alle imprese con budget significativi, sono oggi disponibili al costo di un caffè per ciascun dipendente al mese, rendendone possibile l’uso a qualunque tipologia di azienda.

selfsercive_mobile_enUn ulteriore cambiamento significativo è stata l’adozione del Mobile: l’Iphone esiste da meno di 10 anni, ma ormai tutti possiedono uno smartphone od un tablet, che hanno ormai sorpassato la popolarità dei PC tra i device più utilizzati. In questo modo la distinzione tra lavoro e vita privata si fa sempre meno chiara, soprattutto se utilizziamo per lavorare come per scrivere agli amici, lo stesso strumento. Molti sostengono che questo aumenti la produttività: abbiamo infatti a disposizione la possibilità di aggiornare i dati HR, approvare le ferie o completare le valutazioni delle performance, nel momento e nel luogo che preferiamo.

Rispetto al 2014, l’uso di applicazioni mobile per le HR è aumentato del 90%, e si prevede un’ulteriore crescita del 65% per l’anno prossimo. Il mobile è diventato un tool di base attraverso cui le aziende gestiscono il business.

Per le aziende che sviluppano software significa rendere i propri sistemi nativi o “responsive”. Per esempio assicurarsi che le schermate di data entry che funzionano da PC e Laptop, vengano adattate automaticamente dal software anche a tablet e smartphone.

Cresce anche il dibattito in merito alle tecnologie wearable, soprattutto per quanto riguarda la protezione dei dati e ci aspettiamo che nel 2016 la discussione si farà sempre più calda.

E voi, cosa vi aspettate (o cose desiderate) per le tecnologie HR nel 2016?

Potrebbe interessarti anche…

Richiedi una demo

Senza alcun impegno, inviaci i tuoi riferimenti attraverso il seguente form e ti contatteremo

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la nostra Policy della Privacy.

Iscriviti!

Sottoscrivi la nostra Newsletter per ricevere altri articoli come questo.