Vuoi un software HR? Prepara una strategia!

Non c’è dubbio che la tecnologia giochi un ruolo fondamentale nell’aiutare il team HR a lavorare con efficienza: consente di avere sempre a portata di mano i dati sul personale, riduce gli sprechi di tempo per compiti meramente amministrativi, liberandone per concentrarsi su aspetti più proattivi del proprio ruolo.

Anche il senior management è quasi sempre consapevole dei benefici apportati da una gestione Risorse Umane migliorata, ma riuscire ad allocare parte del budget su un buon gestionale HR non è sempre semplice: si tende a pensare che sia troppo costoso, difficile da implementare e che non faccia davvero la differenza nell’organizzazione dell’azienda.

Superare queste perplessità è sfidante, soprattutto se già in passato sono stati avviati progetti IT non andati a buon fine.

Cosa puoi fare per convincere tutta l’azienda a dotarsi di un buon software HR  e cominciare il 2016 con il piede giusto?

Costruisci un business case

Per realizzare un business case efficace collegati a ciò che la leadership vede come aspetti chiave del business. Se uno degli obbiettivi è incentivare la produttività, enfatizza le funzionalità di Valutazione delle Performance. Se cambiamenti nel mercato hanno portato in luce l’esigenza di nuove competenze, mostra come il sistema può aiutare ad identificare le qualifiche mancanti, pianificare e monitorare la formazione. Devi riuscire a trasmettere la tua fiducia nel successo dell’implementazione.

Ipotizza un budget accettabile

Prima di tutto disegna la tua shortlist di caratteristiche che il nuovo sistema deve avere necessariamente, dai un’occhiata al mercato per farti un’idea dei costi e dei tempi di implementazione. Non sprecare tempo con fornitori che non coprono le tue esigenze o sono troppo costosi. Se comincerai la ricerca del software HR avendo già chiaro quale budget sia allocabile riuscirai ad individuare più rapidamente il sistema adatto alla tua organizzazione. Nel campo tecnologico i costi possono essere molto variabili, ma è bene tenere a mente che non per forza la soluzione più costosa è quella più adatta a voi.

Coinvolgi il team IT

Rendi l’IT aziendale parte del processo di acquisto fin dai primi passi: saprà consigliarti sugli aspetti che non sono di tua competenza e potrà togliersi ogni dubbio sulla sicurezza dei dati aziendali, sull’integrazione con sistemi già presenti parlando direttamente con il fornitore. In questo modo avrai un alleato in più a sostenere e dimostrare l’esigenza di una buona soluzione HR.

Cerca degli alleati interni

Ogni Line manager spreca moltissimo tempo su quelle attività quotidiane e meramente amministrative legate al proprio team: registrare le ferie, monitorare le assenze per malattia, inviare autorizzazioni… Va da sé che sarebbero molto felici di avere un sistema a disposizione che semplifichi tutte queste procedure. Perciò perché non coinvolgere anche alcuni di loro nella selezione del nuovo gestionale HR? Mostra loro il sistema ed i benefici per ciascuno; in questo modo quando sarà tempo di decidere saranno loro i primi a sostenerti.

Utilizza logica ed emozione

Come in tutti gli acquisti, anche in quelli b2b l’emotività gioca un ruolo importante e può influenzare le decisioni finali molto di più di logica e dati. Quindi per essere convincente dovrai giocare su due livelli: razionale ed emozionale. Sottolinea come il nuovo sistema potrà sostenere l’azienda nelle sfide future e come invece semplifichi le attività quotidiane. Rassicura le persone che il cambiamento sarà indolore, l’implementazione rapida e facile. Ricerca case study di clienti dello stesso fornitore che debbano gestire le stesse problematiche vostre così da avere l’esempio reale di come il sistema li abbia aiutati.

Potrebbe interessarti anche…

Richiedi una demo

Senza alcun impegno, inviaci i tuoi riferimenti attraverso il seguente form e ti contatteremo

I dati personali forniti non saranno comunicati ad altre aziende o utilizzati per scopi non autorizzati. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la nostra Policy della Privacy.

Iscriviti!

Sottoscrivi la nostra Newsletter per ricevere altri articoli come questo.